mercoledì 20 marzo 2013

GRAZIE A TE, PAPA'

SEI TU CHE MI HAI FATTO CONOSCERE LA PALLAPUGNO.
SEI TU CHE MI PORTAVI A VEDERE LE PARTITE ALLO SFERISTERIO QUANDO VENIVANO A GIOCARE I CAMPIONI DI ALLORA.
SEI TU CHE MI HAI REGALATO LE TUE FASCE CHE ANCORA OGGI ORGOGLIOSAMENTE INDOSSO  E CUSTODISCO GELOSAMENTE.
SEI TU CHE HAI MACINATO CHILOMETRI PER PERMETTERMI DI GIOCARE.
SEI TU CHE HAI GIOITO CON ME AD OGNI VITTORIA E TIRATO SU DI MORALE AD OGNI SCONFITTA.
SEI TU CHE,LASCIANDOMI FARE,HAI ACCETTATO A MALINCUORE LA MIA DECISIONE DI SMETTERE CON IL BALUN.
SEI TU CHE,NELL'ULTIMO MOMENTO DI LUCIDITA' PRIMA DI MANCARE,MI HAI CHIESTO DI RITORNARE A GIOCARE A PALLAPUGNO.

PURTROPPO NON SONO MAI RIUSCITO A RINGRAZIARTI PERCHE' TE NE SEI ANDATO PRIMA,MA SO PER CERTO CHE,DA QUALSIASI POSTO TU SIA ORA,SEI ORGOGLIOSO DI RIVEDERMI GIOCARE.

NON SONO RIUSCITO A DIRTELO PRIMA.
TE LO DICO ORA.

GRAZIE PAPA'.

Posta un commento